Tag Archives: BluzzMedia

senza Senza Tetto

1 Giu

Gams vi ringrazia di cuore per avere visitato Senza Tetto.
L’installazione è stata in parte smontata, rimane la seduta in breccia capraia. Senza Tetto esiste ancora attraverso il codice QR su PLAKin, che vi permettera di accedere al time lapse, alle foto, e al concept.

Senza Tetto e non solo_ Nouvelle Lune a Marble Weeks

26 Mag

Lo spettacolo dei Nouvelle Lune di ieri sera.
Marble weeks continua e anche Senza Tetto in Piazza d’Armi a Carrara.
Vi aspettiamo.

Senza Tetto_time lapse

25 Mag

direttamente su youtube dove si può vedere la versione HD

L’allestimento di Senza Tetto nel time lapse gentilmente realizzato da BluzzMedia.
Nella difficile fase di montaggio della seduta in breccia capraia, GAMS è stato assistitio dal team di  Zanaglia group.

Si ringraziano ancora l’azienda agricola “La Bura”, Camilla Dell’Amico e Francesco Gabbani.

Marble Weeks continua e anche Senza Tetto, a presto i prossimi eventi.

set up

23 Mag

Ultimi ritocchi.
GAMS

vi aspetta stasera alle 20 in Piazza d’Armi a Carrara per la presentazione di
Senza Tetto

Preparate i vostri smartphone e lettori di codici QR (si ringrazia PLAKin) per accedere al fantastico timelapse del montaggio (si ringrazia Zanaglia group ed in particolare Cristian, Matteo e Bedo), realizzato da BluzzMedia.
Un ringraziamento particolare a Giuliano e Nicola.

Senza Tetto_BluzzMedia

21 Mag

BluzzMedia

http://www.bluzzmedia.com/web/it/

documenterà con un timelapse il setting up di Senza Tetto.

Al contenuto multimediale si potrà accedere attraverso il codice QR.

Senza Tetto

16 Mag

GAMS è lieta di invitarVI alla presentazione di

Senza Tetto

23 Maggio 2012 ore 20 Piazza Gramsci Carrara Marble weeks 2012

“Senza Tetto” è un ambiente “architettonico” realizzato con materiali desueti per l’architettura: le pareti sono stoffa e la struttura portante alberi. Le strisce di stoffa che definiscono le partizioni verticali si intrecciano in modo da esser traslucide in alcune parti ed opache in altre. Lo spettatore che ci si trova davanti percepisce un oggetto completamente chiuso dall’esterno fino a quando non accede al suo interno: qui scopre il temenos (come reinterpretato da Mies), ossia una camera all’aperto, uno spazio elementare che ha come soffitto la variabilità visiva del cielo e delle chiome degli alberi. L’oggetto in questione è un’architettura a volume zero in cui l’archetipo di recinto convive con la spettacolarità della composizione nel contesto in cui si inserisce, che, nel titolo, rafforza la provocazione del suo messaggio.

Si ringraziono:
Zanaglia group
BluzzMedia
PLAKin
Azienza agricola “La Bura”

Destini Svelati in video

14 Nov

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: