VILLA MASSONI TRA PRESENTE E FUTURO

12 Feb

Sorta nel territorio di Massa intorno al 1600, lungo la strada che portava al Castello Malaspina, posizionata tra castello e il santuario della Madonna delle Grazie, con i suoi 26000 mq tra bosco e giardino, Villa Massoni, nota anche come villa della Rocca, rappresenta un patrimonio storico culturale importantissimo per la città di Massa. Con un imponente portale di accesso ed un ampio viale alberato nel 1637 divenne luogo di rappresentanza della famiglia Cybo-Malaspina, che affidò i lavori di ampliamento all’architetto di corte Alessandro Bergamini, autore dei celebri loggiati, delle balaustre e delle scalinate marmoree visibili in molte foto storiche.

i luoghi del cuoreFoto tratta dal sito www.iluoghidelcuore.it

Come si legge in molti documenti il destino della Villa e del suo immenso parco è stato segnato da continui passaggi di proprietà, legati a fasi alterne di fruizione ed abbandono, dal 1720 al 1843 anno in cui ne entrò in possesso la famiglia Tori di Fezzano, che la diede in eredità alla famiglia Massoni di cui ha mantenuto il nome. Gli ultimi ricordi sull’utilizzo della Villa risalgono agli anni ’70 quando fu usata per svolgere feste di partito in occasione delle quali il parco veniva ripulito e aperto al pubblico.

bingVista aerea della Villa e del Parco – www.bing.com/maps

Oggi è un edificio storico abbandonato in un immenso spazio aperto lasciato al degrado, a pochi passi dal centro storico della citta. Un bene comune, non ostante sia di proprietà privata, da restituire alla città e ai cittadini, per poterne usufruire come luogo identitario e di elevato carico culturale.

_DSC0090

Vista di Villa Massoni dalle mura medievali

Nell’ottica della riqualificazione del centro storico di Massa, della pedonalizzazione delle due piazze principali, Piazza Aranci e Piazza Mercurio, e quindi della restituzione ai cittadini di spazi pubblici urbani, la riqualificazione di Villa Massoni e del parco potrebbe davvero essere un elemento chiave per la rigenerazione urbana oltre che sociale e culturale della città. Uno spazio aperto a contatto col tessuto compatto del centro storico lungo la strada che porta alla Rocca medievale, raggiungibile a piedi, in bicicletta, dove far giocare i bambini, dove portare le persone anziane, dove organizzare eventi culturali.

_DSC0079

Villa Massoni sulla destra, sulla sinistra il parco e la cittá

Il 14 febbraio 2013, giornata solitamente dedicate agli innamorati, sarà anche il giorno in cui saranno resi noti i risultati della VI° edizione del censimento “I luoghi del cuore” indetto dal Fondo ambiente Italiano FAI. Come molti sapranno Villa Massoni, o della Rocca, era inserita nel censimento con lo scopo di classificarsi in una posizione sufficiente a raccogliere i finanziamenti per il suo recupero. Dal 23 Maggio al 30 novembre sono state raccolte circa 18500 firme, auguriamoci che siano abbastanza per poter iniziare un percorso di rinascita di un luogo importante per la città di Massa.

Link:

http://www.massacarraranews.tv/villa_massoni_la_piu_amata_dagli_italiani-2224.html

http://www.ilsitodimassacarrara.it/content/980-il-14-febbraio-la-tanto-attesa-classifica-villa-massoni

Annunci

2 Risposte to “VILLA MASSONI TRA PRESENTE E FUTURO”

  1. Andrea febbraio 15, 2013 a 8:37 pm #

    immagini bellissime grazie,da un cittadino che da ragazzo andava sempre all’interno della Villa,nonostante i divieti e i cani.

    • gams febbraio 16, 2013 a 2:21 pm #

      grazie Andrea per il tuo commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: