#inbicicongams (parte seconda) per la European Mobility Week

19 Set

Eccoci di nuovo, come promesso, per proporvi il secondo itinerario di #inbicicongams, la mobility action realizzata da Gams in collaborazione con Bikepride Massa in occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile che si celebra dal 16 al 22 Settembre 2020.

Questo secondo itinerario, sicuramente il più conosciuto dai cittadini di Massa, riguarda prevalentemente edifici residenziali realizzati lungo il Viale Roma. Questo Viale infatti rappresenta l’ asse principale di collegamento monti mare della nostra città, lungo il quale nel corso dei decenni sono stati costruiti sia edifici privati, che edifici plurifamiliari realizzati ad esempio per i lavoratori della Olivetti (fine anni cinquanta) e della Dalmine (anni quaranta).

Partendo da Piazza della Misericordia, dove in occasione della festa della donna del 2018 è stata installata l’opera “Girotondo” dello scultore locale Valente Cancogni, si prosegue lungo il Viale Roma, incontrando le opere architettoniche di R. Nocchi, E. Sottsass, E. Sgrelli. Per i più curiosi una piccola deviazione in Via Firenze, vi farà scorgere tra gli alberi il cosiddetto “Edificio Azzurro” realizzato dallo Studio Forte ’63 (Papi, Nocentini, Sacchi, Rucellai) tra il 1972 e 1973. tornando sul Viale Roma si prosegue fino all’estremo verso mare dove ad attendervi troverete la scultura “Le Vele” di Pino Castagna, che, dal 2009, ha ridisegnato Piazza Bad Kissingen e lo skyline del lungomare. Il percorso fino qui è circa di 4,5 km.

Potrete tornare indietro dalla stesso percorso oppure percorrendo quello da noi suggerito passando dal Parco Lungo Frigido di Ponente.

Se siete cittadini curiosi vi invitiamo a fare una piccola deviazione a sinistra del lungo fiume, prima di riprendere Via Marina Vecchia, e visitare il Quartiere INA Casa noto come Villaggio San Leonardo, passando davanti alla Chiesa Ad Tabernas Frigidas testimonianza della storia medioevale del nostro territorio. Per concludere tornate al punto di partenza passando da Via Fratelli Rosselli in cui incontrerete in sequenza la Chiesa di San Pio X dell’architetto R. Nocchi e il Tribunale realizzato da E. Detti.

Vi sono piaciuti i nostri itinerari? Avete in mente altri itinerari di architettura in bicicletta da proporre sul nostro territorio? Scriveteci su messenger… La mobilità sostenibile va sempre promossa, non solo in questa settimana.

Vi ricordiamo ancora di unirvi a noi e a Bikepride Massa per le #mobilityaction2020 realizzate per la

Scatta una foto_ C’è un luogo che amate raggiungere e percorrere in bicicletta? Fotografatelo e condividetelo sui vostri profili, taggando Bike Pride MassaGams e #vogliamopedalare.

Segnala l’ostacolo_ Avete notato una buca, una barriera, un ostacolo che intralciano le vostre pedalate, mettendole a rischio? Fatelo presente con uno scatto e fate girare l’immagine online usando gli hashtag #vogliamopedalare #segnalalabuca

Seguici su Facebook @GAMSgiovaniarch  e Instagram @GAMS3_0

Segui BikePride Massa @bikepridemassa

“In bici con Gams” per la European Mobility Week

17 Set

Quante volte siete andati dal Centro città fino al mare in bicicletta? O quante volte siete andati a lavoro passando dalle strade principali della città? Viale Roma, Via Marina Vecchia, Viale Mattei… Passando in quelle strade e in molti altri luoghi del Comune di Massa ci troviamo a affiancare o attraversare opere architettoniche, quartieri, fabbriche che hanno lasciato un segno nella storia dell’architettura e dell’urbanistica del nostro territorio. Parafrasando un noto architetto paesaggista D. Pandakovic che dice “il paesaggio si osserva su due ruote”, noi vogliamo farvelo osservare sulle due ruote della bicicletta, percorrendo itinerari semplici, comuni ma con un’attenzione in più.

In occasione della “Settimana Europea della Mobilità” in programma dal 16 al 22 Settembre 2020 GAMS, insieme alle iniziative di BikePride Massa, vi propone #inbicicongams una serie di itinerari in cui sono segnalate le emergenze architettoniche e urbanistiche della storia della città. Percorrili seguendo le nostre mappe, scatta delle foto, e tagga @GAMS @bikepridemassa e usa gli hashtag #inbicicongams #vogliamopedalare.

ITINERARIO 1

Il primo itinerario che ti proponiamo parte da Piazza della Liberazione, passa attraverso i quartieri di Castagnola e Romagnano, dalla zona industriale (la vecchia Z.I.A) per arrivare poi al mare e tornare attraverso il Parco del Lungo Frigido e Via Marina Vecchia. Incontrerai tratti di pista ciclabile e tratti liberi, non segnalati per le biciclette, quindi fai molta attenzione, ma nel frattempo guardati intorno e prova a individuare le emergenze che ti abbiamo indicato in mappa. Attraverserai 80 anni di storia dell’architettura e dell’urbanistica in 16 km di percorso.

In attesa del secondo itinerario prova a percorrere il primo e a individuare altre emergenze architettoniche che non abbiamo segnalato, oppure prova a proporre un itinerario diverso.

Inoltre non dimenticare le altre iniziative proposte da Bikepride Massa, che trovi sui manifesti affissi in città:

Scatta una foto_ C’è un luogo che amate raggiungere e percorrere in bicicletta? Fotografatelo e condividetelo sui vostri profili, taggando Bike Pride MassaGams e #vogliamopedalare.

Segnala l’ostacolo_ Avete notato una buca, una barriera, un ostacolo che intralciano le vostre pedalate, mettendole a rischio? Fatelo presente con uno scatto e fate girare l’immagine online usando gli hashtag #vogliamopedalare #segnalalabuca

Seguici su Facebook @GAMSgiovaniarch  e Instagram @GAMS3_0

MassaGO_domani il sopralluogo

12 Mag

Massa go, esplora la tua città alla ricerca del genius loci è un processo di conoscenza ed indagine del territorio e dell’ambiente presentato da GAMS per i progetti formativi di Realtà Locale promossi dal Comune di Massa.

Partecipa al progetto la classe III D della Scuola Secondaria di Primo grado dell’ Istituto Comprensivo Don Milani, si ringrazia la Professoressa Francesca Coarelli e la Dirigente Scolastica Dott.ssa Marilena Conti per la disponibilità e il coordinamento del laboratorio.

Il progetto è iniziato con un’analisi storico-urbanistico-ambientale, effettuata in aula insieme a GAMS, che ha guidato gli alunni nella progettazione delle metodologie per rilevare la porzione di città che sarà oggetto di studio (schede, foto, interviste, ricerche, testimonianze).

Nella fase esplorativa che si terrà sabato 13 maggio si attueranno delle vere e proprie campagne di rilevamento delle caratteristiche del territorio ,dell’ambiente, dell’edificato, dei servizi, delle attività produttive, delle procedure sostenibili. Tutto il processo di ricerca sarà alla fine sintetizzato in mappe tematiche, secondo i tematismi che gli alunni avranno individuato come caratterizzanti e descrittivi del genius loci.

GAMS vuole sensibilizzare i giovani cittadini al rispetto del territorio e dell’ambiente, avendo rilevato una necessità diffusa di educazione alla cura dei cosiddetti “beni comuni”, del Patrimonio Culturale e dell’ambiente.La finalità principale del laboratorio è rendere i piccoli rilevatori dei cittadini “attivi”, educati alle buone pratiche e consapevoli del ruolo che possono ricoprire nello sviluppo della loro città.

GAMS crede di poter realizzare un piccolo passo in questa direzione mettendo questi studenti a rapporto diretto con il proprio territorio.Massa Go che ha come obiettivo quello di riuscire ad avere una visione strategica del città, che favorisca proposte per spazi in disuso sia pubblici che privati, per creare una mappa interattiva degli della città e che permetterà a chi la vive di confrontarsi sulle diverse proposte per una nuova funzionalizzazione mirata a soddisfare i bisogni e gli interessi dei cittadini.

Sabato 13 maggio i ragazzi della III D della scuola media secondaria Don Milani e gli architetti di Gams, si ritroveranno alle 14,30 sotto il comune per terminare il laboratorio: gireranno per le vie del centro per schedare gli spazi vuoti che individueranno e per proporre la loro idea, secondo il loro punto di vista. L’invito a partecipare al laboratorio è aperto a tutta la cittadinanza, che riceverà penna e schede per contribuire alla redazione della mappa interattiva.

 

Sostieni la tua idea di rigenerazione del territorio

14 Lug

Sostieni la tua idea e partecipa al sondaggio sulla pagina Facebook di GAMS https://www.facebook.com/GAMSgiovaniarch/
Scegli tra i progetti di rigenerazione indicati (5 per Massa e 5 per Carrara) quello che  è più importante per il territorio e per te, quello che  TU, in prima persona, saresti disposto a finanziare.
Parleremo dei risultati in un convegno aperto al pubblico a Settembre e cercheremo di attivare con la Pubblica Amministrazione un civic crowdfunding, una raccolta fondi per un progetto sulla città.

LAN_20160713_MASSACARRARA_37

Un sondaggio per individuare le priorità del territorio su cui costruire un piano strategico degli interventi.
Lo scopo è invertire le fasi di azione:
I fase _ una visione generale ed operativa
II fase_ fundraising

#lascuolaèfinita

10 Giu

Oggi #lascuolaèfinita per gli studenti della Toscana.
Gams in questi ultimi anni è tornato tra i banchi di scuola con i progetti Disegna la tua città e Adotta un’aiuola, ideati per il percorso Realtà Locale, e i Progetti Formativo Didattici CARTONE 3D e GIRACHETIRIGIRA, promossi e finanziati dal Comune di Massa.

IMG_7815

screenshot-www.instagram.com 2016-06-10 17-55-07
Questo ci sembra il momento giusto per raccontarvi quanto tutta questa esperienza ci abbia divertito, formato e reso piene di orgoglio.
Navigare tra le scuole (elementari e medie) mette a dura prova il nostro animo di progettisti: poche scuole sono “progettate” e funzionali, usate nel modo in cui sono state originariamente pensate ed adeguate al mondo in cui vengono usate.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Poi però ci sono le maestre, le prof. e le presidi che spesso fanno un lavoro enorme, che trasformano gli edifici e i parchi, creano spazi dove non c’è nulla, e percorsi dove ci sono ostacoli.
Ci sono insegnanti della scuola primaria che trasformano le pareti delle aule in una racconto continuo, professoresse che infondono la fiducia nel prossimo, il senso del dovere e della cittadinanza, ci sono presidi che rendono tutto questo possible.
Poi -li mettiamo in fondo solo perché vi rimangano ben impressi- ci sono i bambini, i ragazzi, gli studenti che a scuola vanno tutti i giorni e tutti i giorni fanno la scuola: un posto bellissimo pieno di idee, pensieri, disegni, colori e futuro.
Grazie a loro il nostro #backtoschool è stato molto emozionante.

IMG_8164

ADOTTA UN’AIUOLA con la classe II Primaria Rinchiostra  C. Collodi – IC Don Milani

 

IMG_8280

ADOTTA UN’AIUOLA con la classe II b Primaria Castagnola  – IC Massa 6

 

IMG_8776

DISEGNA LA TUA CITTA’ con le classi IIc IIm Scuola secondaria di I grado IC Don Milani

 

IMG_9670

ADOTTA UN’AIUOLA con la classe IId Scuola secondaria di I grado IC Don Milani

 

IMG_7800

CARTONE 3D classe V della Scuola Primaria G. Garibaldi di Ortola IC Alfieri Bertagnini

 

IMG_9197

GIRACHETIRIGIRA le classi IV A e IV B della Primaria Ronchi  T. P. IC Don Milani 

BUONA ESTATE a tutti!

Galleria

Press material: Ruusupuisto architectural competition | Ruusupuiston arkkitehtuurikilpailu

23 Feb

Un concorso internazionale di progettazione ben definito… un paese da sempre ai primi posti per la qualità dell’architettura… un tema complesso, il collegamento tra due edifici mussali esistenti e il rispetto per l’architettura di un maestro, Alvar Aalto… un’opportunità per molti architetti… il primo premio a un team di 5 GIOVANI ARCHITETTI!!!

Le osservazioni al Regolamento Urbanistico Comune di Massa

31 Gen

 

Lettera di GAMS all’Amministrazione Comunale

2 Gen

Massa 29.12.2015

“Siamo un Paese straordinario e bellissimo, ma allo stesso tempo molto fragile. È fragile il paesaggio e sono fragili le città, in particolare le periferie dove nessuno ha speso tempo e denaro per far manutenzione. […] C’è bisogno di una gigantesca opera di rammendo e ci vogliono delle idee”

Renzo Piano

Anche nella nostra città fragile occorre un rammendo raffinato, ci vogliono idee, proposte e concorsi.
In questi giorni sulla stampa locale si parla di un nuovo edificio pubblico che l’Amministrazione Comunale si impegna a realizzare nei prossimi mesi: il palazzetto dello sport, importante e necessaria infrastruttura per il nostro contesto, per gli sportivi e per tutta la comunità.
Ancora una volta un intervento pubblico, con potenzialità rigenerative, in una posizione strategica per la città, viene ideato senza un palinsesto, senza un organico studio urbanistico e soprattutto senza un concorso di progettazione o di idee.

Il D. Lgs. 163 /2006 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE definisce all’art. 3 comma 41 che: I «concorsi di progettazione» sono le procedure intese a fornire alla stazione appaltante, soprattutto nel settore della pianificazione territoriale, dell’urbanistica, dell’architettura, dell’ingegneria o dell’elaborazione di dati, un piano o un progetto, selezionato da una commissione giudicatrice in base ad una gara, con o senza assegnazione di premi.
I concorsi di progettazione, sono uno strumento importante per raccogliere idee, per studiare il territorio e per garantire qualità architettonica e originalità delle proposte.

La nuova proposta di legge sulla Qualità architettonica presentata al Parlamento (DDL Zanda) prevede infatti Concorsi di progettazione obbligatori per tutti gli interventi di trasformazione del territorio.

Da poco si è chiuso in Germania il concorso internazionale per il Museo del Bauhaus a Dessau. I vincitori ex aequo sono due con progetti differenti, agli antipodi: uno lineare e funzionale, uno organico e scultoreo; adesso alla Fondazione Bauhaus Dessau la scelta finale, come afferma Claudia Perren, direttrice della Bauhaus Dessau Foundation:
“Abbiamo il compito di costruire il Museo del Bauhaus, che affonda le sue radici in questa scuola unica. La domanda è: che tipo di architettura nel XXI secolo è adatta a questo obiettivo? Il concorso internazionale di architettura è riuscito a coinvolgere in questo dibattito molti studi provenienti da tutto il mondo. Ora noi abbiamo due vincitori, le cui proposte rappresentano l’intera gamma di opportunità possibili”

E ancora Raffaele Sirica ricorda che:
“La connessione virtuosa tra Programmazione delle opere pubbliche e Concorsi di progettazione rappresenta la condizione necessaria entro la quale impegnarsi, per avere, anche nel nostro Paese, diffuse trasformazioni urbane di qualità”.

La legge francese del 1977 evidenza infine la funzione civile e sociale dell’architettura:
“L’architecture est une expression de la culture. La création architecturale, la qualité des constructions, leur insertion harmonieuse dans le milieu environnant, le respect des paysages naturels ou urbains ainsi que du patrimoine sont d’intérêt public”
Loi n°77-2 du 3 janvier 1977 sur l’architecture

Il palazzetto dello sport di Massa non è semplicemente un’attrezzatura sportiva, è un’opportunità di rigenerazione, non è solo un’area ai margini è una cittadella dello sport, è un ambito di recupero.
Non si tratta solo di disegnare un contenitore, ma di progettare un edificio inserito all’interno di un contesto più ampio da ripensare in maniera organica per generare un processo di rinnovamento socio culturale a scala urbana e di quartiere.

GAMS chiede al Comune di Massa di ricorrere agli strumenti dei Concorsi di idee e dei Concorsi Progettazione per gli interventi pubblici sulla città.

In basso, l’articolo uscito su La Nazione del 2 gennaio 2016, tratto dal contenuto della lettera di GAMS; per ora nessuna critica diretta al progetto, ma una critica alle modalità…

GAMS_la_nazione_20160102

CARTONE 3D_XMas 2015

9 Dic

INVITO_CARTONE3D_web_OK-03-03

Il 09.12.2015 al Mercato Coperto Centrale di Massa alle 10.00 si è tenuta l’Inaugurazione di Cartone 3D XMAS Edition con i lavori degli alunni della IV e V della Scuola Primaria E.De Amicis di Turano, alla quale hanno partecipato tutte le classi dell’istituto. I lavori sono stati realizzati nell’ambito dei Progetti didattico formativi per l’A.s. 2014/15 del Comune di Massa, a cui abbiamo partecipato.

Con cartone riutilizzato, abbiamo spiegato una parte del mondo della geometria tridimensionale agli alunni della 4^ e 5^ elementare della scuola “E. De Amicis” di Turano (MS), in un ciclo di incontri di 6 ore per classe. L’attività didattica si è concentrata sulla spiegazione e realizzazione di solidi semplici e complessi come il CUBO e l’ICOSAEDRO, solido con 20 facce, partendo dalla geometria piana di forme semplici come il TRIANGOLO, il QUADRATO e il CERCHIO.
DSCN2269
Nella prima parte del progetto ci siamo dedicati alla conoscenza del triangolo e del quadrato ispirandoci alle sperimentazioni didattiche del metodo Munari e introducendo gli alunni alla storia dell’uso di queste forme nell’architettura dagli antichi ai giorni nostri.
Siamo poi passati alla costruzione geometrica di queste forme e all’introduzione ai segreti delle loro simmetrie, producendo elementi bidimensionali con la carta e il cartone. Infine abbiamo sviluppato in piano i solidi per costruirli poi in 3D.
foto 4
Essendo a ridosso delle Festività Natalizie, abbiamo deciso in comune accordo con la scuola, di realizzare con i solidi un allestimento adatto al clima natalizio, da cui “NATALE 3D”.
Abbiamo scelto come location l’atrio d’ingresso del mercato coperto di Massa, da poco ristrutturato, occupando un piccolo spazio attualmente non calpestatile e transennato, con l’autorizzazione e il patrocinio del Comune di Massa, per renderlo più adatto al clima delle feste e abbiamo usato le transenne come supporto a cui appendere i disegni degli alunni, anche questi fatti sul cartone di riuso, dandogli una seconda vita… almeno per un po’.
FOTO 5
Si ringraziano gli alunni, la maestra Elena Furfori, tutti i commercianti del Mercato Coperto, gli Ass.ri Silvana Sdoga e Mauro Fiori e l’Amm. Unico di ASMIU Federico Orlandi, che hanno partecipato all’inaugurazione e ascoltato i bambini durante la presentazione del lavoro svolto.
foto 2

Potete visitare CARTONE 3D XMas Edition ogni giorno fino al 6 Gennaio 2016 presso il Mercato Coperto Centrale negli orari di apertura.

BUON NATALE _ MERRY CHRISTMAS 2015

(t)riciclo

26 Nov

1401943_10151830710408940_1517453174_o

E (t)riciclo fu.


“La creatività unita alla buone pratiche supera ogni difficoltà” scrive Anna Pucci su “La Nazione” del 25 Novembre 2013.


E così nonostante la pioggia, la coincidenza di altri due “eventi”, nonostante il buio, le incertezze e il poco supporto del Comune, sabato 23 Novembre 2013 Gams ha allestito il suo evento per la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2013.


1453317_10202604970394998_1331739528_n

Abbandonata Piazza Aranci per via della pioggia e della manifestazione, che male si legava ai laboratori per i bambini, l’atrio del Comune già occupato dal presidio Rom, (t)riciclo -che ha aspettato per un mese il Patrocinio del Comune- ha trovato posto nelle rampe attorno al Municipio.


1401902_10151830721168940_1034403271_o

La casa reused è stato un esperimento interessante: gli arredi di riuso sono diventati un gioco per grandi e piccini.

sulla notizia2

tubi

biancolaccatolucido su Instagram

La “panchina in  100 sedie” -realizzata con la collaborazione del mercatino di riuso di Cinzia Sbrana, che ringraziamo per l’enorme disponibilità- andava dall’atrio del Comune fino a alla terrazza su via Porta Fabbrica e ha subito suscitato l’interesse dei frequentatori del Palazzo, anziani e giovani, che l’hanno provata e usata con piacere.

1464042_10151828809018940_998790954_n

La macchinine di cartone, realizzate con il materiale gentilmente fornito dai commercianti della zona -davvero disponibili, che ringraziamo- hanno attirato l’attezione dei bambini (e non solo), che si sono fermati per giocare o anche solo per una foto.

dove lo metto

1466119_10151830945533940_210012772_n

1455971_10151830945078940_316732736_n

Il momento più importante è stato il gioco “dove lo metto”, durante il quale si sono sfidati alla raccolta differenziata perfetta dei bambini già davvero preparatissimi.528270_10151830943483940_392678814_n

1441307_10202606973445073_1383244590_n

1457761_10151830947903940_1670275960_n

Ringraziamo la Dott.ssa Camilla Piccinini, del team operativo del Centro di Ricerca Rifiuti Zero Capannori (LU), per il suo prezioso supporto di consulenza durante la fase di organizzazione e di allestimento dell’evento.

1456513_10151830946598940_1133395801_n

I Gams sono attenti alle tematiche ambientali per Statuto, per formazione e per sensibilità personale. I nostri eventi sono realizzati tutti con una grande percentuale di materiali riutilizzati, i materiali di rifiuto sono riciclati in modo corretto.
Alla fine di un evento Gams lo spazio assegnato viene lasciato pulito e nelle condizioni precedenti all’evento.
1393096_10151797911996818_1726222707_n
Per realizzare (t)riciclo Gams ha speso 70 euro, autofinanziati.
1469991_10151830907853940_752742369_n

Vi aspettiamo al prossimo evento.

Ringraziamo: i ragazzi dell’igersmassacarrara, Dorina, Luca, Martina (1 e 2), Matteo (grande e piccolo), Nicola, Stefania, Stefano e tutti quelli che hanno partecipato.

Ph. Nicola Bruschi, Elisabetta Mosti, Silvia Nicoli, Camilla Piccinini.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: